Casa. Mercato 2017 con segno positivo, ma scambi rallentano Stampa E-mail

righiultima

Roma , 17 gennaio 2018. - Dal lato volumi di transazioni, per il mercato immobiliare il 2017 chiude con un segno positivo anche se gli scambi stanno rallentando: infatti, a fine anno, saranno lontani dalle percentuali di chiusura del 2016. E' quanto si legge in una nota di Fabiana Megliola, responsabile ufficio studi Gruppo Tecnocasa. Il 2017 chiuderà intorno alle 550 mila compravendite a dimostrazione di un assestamento del mercato. Le grandi città che già l'anno scorso avevano dato segnali di ripresa stanno continuando su questa scia. Sul versante dei prezzi, ci si aspetta una stabilità a fine 2017 con valori in aumento in alcune metropoli. Se il mercato si è rimesso in moto, è anche grazie al fatto che i valori sono diminuiti notevolmente dall'inizio della crisi immobiliare rendendo le case più appetibili. Altro segnale positivo che si è riscontrato nel 2017 è la diminuzione delle tempistiche di vendita: se l'immobile è collocato al giusto prezzo di mercato -continua la nota- si vende più velocemente. I tempi di vendita attualmente nelle grandi città sono di 141 giorni, nei capoluoghi di provincia di 167 giorni e nei comuni dell'hinterland delle grandi città di 162 giorni. Secondo la stessa indagine la domanda è in crescita, sia sul segmento della prima casa, sia sul segmento degli investitori, quest'ultimo in netta ripresa, e la tipologia più richiesta è il trilocale, seguito dal quattro locali. Aumenta la concentrazione della richiesta su trilocali, bilocali e monolocali, così come la disponibilità di spesa nelle fasce più basse. Questo ci fa pensare che, per i prossimi mesi, ci potrebbe essere in alcune grandi città ancora una limatura verso il basso dei valori. L’offerta c'è ma non sempre si dimostra

all'altezza delle richieste e per queste tipologie c'è da attendersi ancora un lieve ribasso dei prezzi, soprattutto se prese in considerazione dagli investitori ancora a caccia di buone possibilità sul mercato. Il mercato delle locazioni nel 2017 ha registrato una ripresa dei canoni, la domanda è sostenuta e su tutte le tipologie si conferma il segnale positivo già intravisto nei tre semestri precedenti e attribuibile prevalentemente a una diminuzione dell'offerta e a una migliore qualità della stessa. Continua l'ascesa del contratto a canone concordato che conferma così il suo appeal tra proprietari e inquilini.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 
FIAIP

Proprietà: Fiaip regionale della Campania

Direttore Editoriale Mario Condò de Satriano.
Periodico registrato presso il Tribunale di Napoli con decreto del 5/3/2012 N° Aut. 14 .

Sede Legale: Via Cimarosa, 84 - 80127 - Napoli - Tel 081/5562829 - P. Iva 95095160651

Le Foto presenti su Immobilnews.it sono state in parte prese da Internet, quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario, potranno segnalarcelo all'indirizzo mail: redazione@immobilnews.it

Privacy & Policy

© 2011-2016 - FIAIP Regione Campania

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo, vedere la seguente Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information