Banche. L’Ance favorevole alla proposta sull’estinzione agevolata dei debiti Stampa E-mail

righiultima

Roma , 8 novembre 2017. - L'Ance vede con favore le proposte di Legge per l'estinzione agevolata dei debiti pregressi insoluti delle persone fisiche e delle piccole e medie imprese verso le banche. In un'audizione alla Commissione Finanze il presidente dei costruttori Rudy Girardi ha detto che le proposte di legge sui crediti deteriorati possono

"rappresentare soluzioni efficaci al problema dei Npls, riuscendo a tutelare sia la continuità aziendale, che gli interessi degli istituti di credito". Il presidente dell'Ance ha osservato che "è da accogliere favorevolmente la nuova impostazione dell'Europa e di Banca d'Italia finalizzata a concedere un maggior lasso di tempo per la valorizzazione dei NPL". Cambiamenti rispetto a questa linea, ha avvertito, "potrebbero provocare solo rischi aggiuntivi: infatti, se le banche fossero costrette ad accantonamenti patrimoniali supplementari a fronte dei crediti problematici, ci sarebbe un incentivo implicito a cedere i propri crediti problematici in tempi ristretti; in queste condizioni, i prezzi degli asset diminuirebbero ulteriormente rispetto al loro reale valore, innescando un nuovo vortice di crisi". Per l'Ance, inoltre, "è fondamentale che gli istituti di credito incentivino la ristrutturazione dei finanziamenti con il debitore originario, prevedendo la remissione di parte del debito residuo, in linea con le svalutazioni effettuate dalle banche". Secondo i costruttori, tuttavia, le proposte di legge possono essere migliorate. In particolare affermano che per quanto riguarda le operazioni ammissibili, la proposta di legge prevede che i titolari di debiti in sofferenza possano richiedere di concordare una transazione stragiudiziale per la restituzione del debito (pari al valore netto di bilancio), per le posizioni classificate in sofferenza fino al 31 dicembre 2016. "A tal proposito - conclude Girardi - sarebbe auspicabile ampliare la platea dei possibili fruitori di tale norma, includendo anche le imprese i cui crediti deteriorati si siano trasformati in sofferenze anche nel corso dell'anno 2017".

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 
FIAIP

Proprietà: Fiaip regionale della Campania

Direttore Editoriale Mario Condò de Satriano.
Periodico registrato presso il Tribunale di Napoli con decreto del 5/3/2012 N° Aut. 14 .

Sede Legale: Via Cimarosa, 84 - 80127 - Napoli - Tel 081/5562829 - P. Iva 95095160651

Le Foto presenti su Immobilnews.it sono state in parte prese da Internet, quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario, potranno segnalarcelo all'indirizzo mail: redazione@immobilnews.it

Privacy & Policy

© 2011-2016 - FIAIP Regione Campania

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo, vedere la seguente Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information