Casa. Prezzi in discesa in quasi tutta Italia. In controtendenza Friuli, Puglia e Sardegna Stampa E-mail

righiultima

Roma , 7 settembre 2017. - Frena ancora il mercato immobiliare italiano che ad agosto ha registrato un calo dell'1,1% rispetto al mese precedente, a una media di 1.820 euro a metro quadro, sul prezzo delle case di seconda mano. Secondo l'indice immobiliare del portale idealista l'andamento è negativo anche sui valori su base annuale, calati del 5,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, in cui le quotazioni erano pari a 1.931 euro a metro quadro. In virtù di questa tendenza, segnala il portale di annunci immobiliari, "le svalutazioni si estendono alla maggior parte delle aree regionali e provinciali, mentre i principali centri si dividono quasi equamente tra città con prezzi in calo e città con prezzi in risalita". Ad agosto, infatti, i valori sono aumentati solo in 3 regioni su 20. Il rimbalzo maggiore è segnato dal Friuli Venezia Giulia (0,9%) seguito da Puglia (0,7%) e Sardegna (0,3%). Le variazioni negative più sensibili si trovano in Piemonte (-2,5%), Trentino Alto Adige (-1,4%) e Campania (-1,3%) e quest'ultima accusa un calo della stessa entità di Lombardia e Marche. La graduatoria dei prezzi vede Venezia sempre in testa con i suoi 4.314 euro al metro quadro, davanti a Bolzano (3.465 euro/m²) e Milano (3.387 euro/m²). Subito dopo troviamo Firenze (3.381 euro/m²) e Roma (3.196 euro/m²). Con una media di 2.636 euro al metro quadro, la Liguria è la regione più cara davanti a Valle d'Aosta (2.482 euro/m²) e Lazio (2.447 euro/ m²). Sul fondo del ranking la Calabria (914 euro/ m²) è la regione più economica davanti a Molise (1. 026 euro/m²) e Sicilia (1.171 euro/m²). Il 70% delle macroaree provinciali rilevate ad agosto, segnala ancora l'analisi di idealista, chiudono in saldo

negativo: Torino guida il trend ribassista con un taglio pari al 3,7% rispetto al mese precedente, seguita da Ravenna (-3,5%) e Pavia (-3,2%). Tra il -2,9% di Cuneo e il -1,2% di Massa-Carrara ci sono 23 aree con cali sopra la media del periodo. Dal lato opposto della tendenza della tendenza del mercato, i rimbalzi maggiori rugardano Belluno (6,6%), Vercelli (5,1%) e Rovigo (4,4%). Il ranking delle province più care non registra particolari novità con Savona (3.446 euro/m²) che precede Bolzano (3.187 euro/m²) e Imperia (2.698 euro/m²). All'opposto della graduatoria troviamo sempre Biella come fanalino di coda con 654 euro al metro quadro. I principali mercati cittadini italiani - 110 capoluoghi, di cui 8 non rilevabili- oscillano tra le variazioni significative di Belluno (7%) e di Torino (-5,2%) dove in questo momento, si 'svende' a 250 euro/m² in periferia. Tra i altri grandi mercati solo Napoli (-2,8%) ha evidenziato una discesa significativa dei prezzi ad agosto, mentre Milano (-0,5%), Firenze (-0,3%), Palermo (-0,2%) e Roma (-0,1%) hanno registrato lievi ritocchi a ribasso. Intanto continua il graduale recupero dei valori a Bologna (0,5%) e questo mese si segnala anche la buona performance di Bari (0,5%) tra le grandi città del Meridione.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 
FIAIP

Proprietà: Fiaip regionale della Campania

Direttore Editoriale Mario Condò de Satriano.
Periodico registrato presso il Tribunale di Napoli con decreto del 5/3/2012 N° Aut. 14 .

Sede Legale: Via Cimarosa, 84 - 80127 - Napoli - Tel 081/5562829 - P. Iva 95095160651

Le Foto presenti su Immobilnews.it sono state in parte prese da Internet, quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario, potranno segnalarcelo all'indirizzo mail: redazione@immobilnews.it

Privacy & Policy

© 2011-2016 - FIAIP Regione Campania

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo, vedere la seguente Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information