Mutui in calo in Sicilia: le richieste di nuovo e surroghe calano dell’1,6% Stampa E-mail

righiultima

Roma , 24  luglio 2017. - In Sicilia nel I semestre 2017 il numero di richieste di nuovi mutui e surroghe ha fatto segnare una calo del -1,6% rispetto allo stesso periodo del 2016, migliore rispetto al rallentamento medio registrato a livello nazionale che è risultato essere pari a -5,7%. Questa flessione è prevalentemente riconducibile al progressivo ridimensionamento della rottamazione dei vecchi mutui. È quanto emerge dal Barometro Crif, relativo all'andamento della richiesta di mutui e prestiti da parte delle famiglie italiane. Le uniche province che hanno fatto segnare una variazione positiva in regione sono state Catania, con +2,6% e Palermo con +0,1%. Le altre province risultano tutte in calo, con la peggiore performance da parte di Messina (-8,4%), seguita da Ragusa ha lasciato sul campo un -5,3%. Relativamente agli importi medi richiesti, invece, il dato complessivo, seppur in progresso rispetto al 2016, risulta inferiore alla media nazionale. La provincia di Catania guida la classifica regionale, con 122.806 euro mediamente richiesti, seguita a breve distanza da Palermo, con 120.936 euro. Il valore medio più contenuto, al contrario, è quello richiesto nella provincia di Agrigento, con 92.898 euro. Per quanto riguarda il numero di richieste di prestiti finalizzati all'acquisto di beni/servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, ma anche viaggi, spese mediche, palestre ecc.), la Sicilia ha fatto segnare nel I semestre 2017 una lieve flessione pari a -0,1% rispetto allo stesso periodo del 2016, un dato migliore rispetto alla variazione negativa di -0,6% rilevata a livello nazionale. Scendendo maggiormente nel dettaglio, solo le province di Palermo e Catania hanno

registrato un aumento delle richieste (rispettivamente +6,6% e +0,5%). Al contrario, i cali più significativi sono quelli di Caltanissetta (-8,3%) e Trapani (-5,8%). In termini di importo richiesto, invece, la media per i prestiti finalizzati in regione è stata pari a 4.746 euro, valore inferiore alla media nazionale. Con 4.875 euro richiesti, Messina è stata la provincia ad aver fatto rilevare l'importo medio più consistente, seguita da Ragusa dove l'importo medio si è assestato a 5.744 euro. L'importo medio più contenuto, invece, è stato registrato a Palermo, con 4.090 euro (in crescita comunque del +8,4% rispetto al dato del I semestre 2016). Per quanto riguarda i prestiti personali nel semestre appena concluso, la Sicilia ha fatto registrare un incremento nel numero di richieste rilevate, con un +2,1% rispetto allo stesso periodo del 2016, inferiore comunque all'incremento registrato a livello nazionale (+4,0%). Nella Regione, Caltanissetta è risultata la provincia con la crescita più consistente, con un +5,7%, seguita da Trapani (+4,8%) e Messina (+2,9%). All'estremo opposto della classifica regionale si colloca Agrigento, che ha registrato una flessione del -1,2% rispetto al I semestre 2016. Infine, per quanto riguarda l'importo medio richiesto dei prestiti personali, Messina si è posizionata al primo posto in regione con 12.639 euro richiesti. All'estremo opposto si colloca Enna, con 11.579 euro.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 
FIAIP

Proprietà: Fiaip regionale della Campania

Direttore Editoriale Mario Condò de Satriano.
Periodico registrato presso il Tribunale di Napoli con decreto del 5/3/2012 N° Aut. 14 .

Sede Legale: Via Cimarosa, 84 - 80127 - Napoli - Tel 081/5562829 - P. Iva 95095160651

Le Foto presenti su Immobilnews.it sono state in parte prese da Internet, quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario, potranno segnalarcelo all'indirizzo mail: redazione@immobilnews.it

Privacy & Policy

© 2011-2016 - FIAIP Regione Campania

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo, vedere la seguente Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information