Allarme sfratti. Nel 2016 sono cresciuti quelli per morosità. Roma al vertice Stampa E-mail

righiultima

Roma , 16 giugno 2017. - Sono in aumento gli sfratti per morosità : nel 2016, segnala uno studio della Uil, registrano il +3,2% le richieste di esecuzione di sfratto (sono state 158.720) mentre gli sfratti eseguiti sono stati 35.336, in incremento dell'8% rispetto all'anno precedente. Un affitto a canone libero costa, secondo lo studio, 605 euro al mese, con un'incidenza media sul reddito da lavoro dipendente del 35,2%, sul reddito da pensione del 43% e sul reddito da lavoro autonomo del 18,9%. Roma registra il più alto numero di procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo, pari a 5.580, seguita da Torino (2.526) e Napoli (1.968). Per le locazioni a canone concordato, l'importo medio nell'anno è stato di 575 euro mensili, con un'incidenza (sempre in media) sul reddito da lavoro dipendente del 33,4%, sul reddito da pensione del 40,8% e sul reddito da lavoro autonomo del 18%. Pur avendo registrato una lieve diminuzione del 4,6% rispetto all'anno precedente, in Italia i provvedimenti esecutivi di rilascio di immobili ad uso abitativo sono stati 61.718, ma di essi ben 54.829 sono dovuti a morosità o altra causa (l'88,8% a fronte dell'88,2% del 2015). Rispetto alle locazioni a canone concordato, che a livello nazionale hanno un canone medio annuo di 6.897 euro, Roma si posiziona al primo posto con 9.696 euro medi annui, seguita da Firenze con 8.256 euro e da Napoli con 7.608 euro. Sempre a Roma il primato per la maggiore incidenza del canone sul reddito da pensione (57,5%), da lavoro dipendente (47%) e da lavoro autonomo (25%). In seconda posizione, per la più alta incidenza sulle principali fonti di reddito, troviamo Firenze che con un canone medio annuo di 8.256 euro registra un'incidenza del 48,9% sul reddito da pensione, del 40% sul reddito da lavoro dipendente e del 21,6% sul reddito da lavoro autonomo. Considerando ora le locazioni a canone libero, su una media nazionale di un canone/anno di 7.264 euro, Milano detiene il primo posto con un costo di 9.828 euro annui, seguita da Roma con 9.600 euro, Firenze con 9.072 euro. Di conseguenza è Milano a detenere la maggiore percentuale di incidenza del canone sul reddito da pensione (58,2%), da lavoro dipendente (47,6%) e da reddito da lavoro autonomo (25,6%). A seguire, troviamo Roma dove l'incidenza sulle principali fonti di reddito è del 56% sul reddito da pensione, del 46% sul reddito da lavoro dipendente e del 25,1% sul reddito da lavoro autonomo.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 
FIAIP

Proprietà: Fiaip regionale della Campania

Direttore Editoriale Mario Condò de Satriano.
Periodico registrato presso il Tribunale di Napoli con decreto del 5/3/2012 N° Aut. 14 .

Sede Legale: Via Cimarosa, 84 - 80127 - Napoli - Tel 081/5562829 - P. Iva 95095160651

Le Foto presenti su Immobilnews.it sono state in parte prese da Internet, quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario, potranno segnalarcelo all'indirizzo mail: redazione@immobilnews.it

Privacy & Policy

© 2011-2016 - FIAIP Regione Campania

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo, vedere la seguente Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information