Superbonus anche per alberghi e pensioni. Per la proroga al 2023 delle agevolazioni occorrerà aspettare ancora, ma intanto arriva un pacchetto di misure che punta a ampliare la platea di chi può accedere alle agevolazioni. Il ministero della Transizione ecologica ha chiesto di poter far rientrare negli incentivi anche tutti quelli che hanno in corso una domanda di condono per sanare gli abusi edilizi. In modo da non bloccare i lavori dell’intero condominio. Con una clausola però di salvaguardia: qualora dovesse mancare il nulla osta finale, gli incentivi saranno revocati.

Attesa per questa settimana la prima parte delle semplificazioni, che includerà anche altre misure ancora da mettere a punto, arriverà con un po’ più di calma: entro la fine del mese.

Per il Superbonus, le risorse a disposizione ammontano a 18 miliardi, tra Recovery plan e Fondo complementare, lo ha confermato il premier Mario Draghi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui