Il mondo delle agenzie immobiliari continua a monitorare l’esigenza degli italiani di abitare in spazi più grandi. Dopo il lieve cambio di tendenza dovuto all’affievolirsi delle restrizioni dovute alla pandemia da Corona Virus ecco che la nuova impennata di provvedimenti sta richiamando l’attenzione sul numero dei vani da abitare con la propria famiglia.

L’ultima analisi resta nota, evidenzia che la tipologia più presente è il trilocale, con il 32,3%, a seguire il quattro locali con il 24,4% ed i bilocali con il 24%. In aumento, rispetto a gennaio 2020, le percentuali di monolocali e bilocali sul mercato, mentre è in calo la percentuale di offerta dei cinque locali.

Quest’ultima tendenza è stata rafforzata anche dal covid-19: è probabile che chi possiede una casa di ampia metratura decida di non venderla. Allo stesso tempo la domanda crescente di tagli più ampi fa in modo che l’offerta di queste soluzioni sia assorbita in tempi più veloci. Anche l’aumento della concentrazione di bilocali sul mercato è sicuramente un effetto legato alla pandemia in quanto è diminuita la domanda per investimento e quindi la tipologia è meno richiesta. Non mancano poi gli investitori che, in passato, avevano acquistato bilocali con finalità turistiche e che ora, trovandosi in difficoltà, decidono di dismettere l’investimento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui